Superstizioni Turche – Nazar Boncugu (Occhio di Allah)

Nazar boncuğu è un amuleto con una forma rotonda blu e al centro una specie di occhio “l’abbiamo visto in Erkenci kus, quando a Cey Cey arrivó un pacco e tra le cose che c’erano dentro, regalò quest’amuleto a Sanem “contro il malocchio”.

Molto utilizzato dai turchi e da altri paesi dell’ex Impero Ottomano, del resto la cultura turca è ricca di superstizioni, alcune sono simili alle nostre altre sono del tutto particolari.

Nazar Boncugu (Occhio di Allah)

Di seguito un semplice e ridotto elenco delle più caratteristiche e insolite:

1- Non si può mangiare mettendo un piede su un altro, significa mancare di rispetto al tavolo ed è considerata come il segno di carestia.

2- E’ considerato come cattivo presagio se un coniglio passa di fronte a una macchina.

3- Il latte non può essere dato a nessuno nel buio della notte, si dice che se è dato poi la mucca non produce più latte.

4- La biancheria non si lava il sabato e il martedì.

5- Lasciare fuori i vestiti lavati del bambino fino al tramonto fa sì che il bambino sia stregato.

6- Una forbice non può passare di mano in mano, perché la forbice è considerata come un nemico.

7- Nessuno dovrebbe passare davanti alla macchina da sposa.

8- E’ considerato di malaugurio quando un gallo canta prima dell’alba.

9- Si ritiene che chiunque passi sotto l’arcobaleno cambierà sesso.

10- Calpestare la cenere non è buono, la persona potrebbe finire per essere paralizzata.

11- Quando gli escrementi di un uccello cadono sulla testa, significa che la persona è fortunata e guadagnare denaro.

12- Una stella cadente è sinonimo di morte.

13- Se un bambino guarda attraverso lo spazio tra le sue gambe, significa che un ospite arriverà a casa.

14- Entrare in una stanza con la gamba destra è sinonimo di buona fortuna.

15- Chi vede la cicogna volare passa l’anno viaggiando in continuazione, chiunque la vede su un terreno resta nella sua casa e non si muove per un anno.

16- Si crede che se una forbice rimane aperta in una casa, una lotta in famiglia avrà inizio.

Articolo a cura di MONI MONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Contenuto protetto !!