Tradizioni Turche – Perché per le strade ci sono tanti gatti in Turchia?

Tradizioni Turche – Perché per le strade ci sono tanti gatti in Turchia?

I gatti sono i padroni dei quartieri di Istanbul. Questa è una tradizione delle città turche e di tutti i paesi islamici.

I gatti vengono rispettati, accuditi, e sono quasi un simbolo del Paese, questi felini vengono considerati dei coinquilini di strada e spesso scelti anche per spot pubblicitari.

Can Yaman e il suo gatto..

La Turchia ama i gatti, la gente li sfama, li rispetta e li coccola perché, secondo la leggenda, fu proprio un “gatto a salvare” dal morso di un serpente il “profeta Maometto”.

Demet Ozdemir e il sul gatto Simba

Si aggirano ovunque fra le sedie dei caffè, fra gli scaffali dei negozi, a dormire sulle auto, sulle moto, nelle vetrine dei negozi, nelle panchine della fermata degli autobus e perfino nelle moschee.. si aggirano con naturalezza e ovunque si vada, da Istanbul a Bodrum, ai piccoli villaggi di pescatori, i gatti sono padroni assoluti, circondati dalla bellezza delle città straordinarie che li circonda.

Gatto Turco

In Turchia pare che ci siano circa tra i 150 mila e i 200 mila gatti.

I gatti sono di tutti e di nessuno, liberi indipendenti e soprattutto protetti dagli umani.

I Turchi non nascondono questa grande passione per i gatti.

Can Yaman

La maggior parte dei gatti sono randagi ma non gli manca niente. Ovunque, per le strade, si possono trovare piccoli rifugi a misura di gatto, piattini colmi di cibo e scodelle per dissetare questi felini così indipendenti.

Rifugi per gatti in Turchia

I turchi hanno anche dedicato una statua in onore di Tombili, il gatto di quartiere della città di Istanbul.

Tombili amava starsene disteso e rilassato, appoggiato sul marciapiede, nutrito e coccolato dai passanti, era diventato una celebrità: le sue foto avevano fatto il giro del mondo. Era difficile vederlo correre e saltare, preferiva passare le sue giornate disteso o seduto. Così, quando è morto, gli abitanti hanno deciso di onorarlo. Al suo posto, ora, c’è una statua di bronzo che lo ritrae nella sua tipica posizione rilassata.

Il gatto Tombili e la sua Statua

Istanbul pertanto possiamo definirla come “il regno dei gatti”, chiunque abbia visitato la Turchia, sicuramente si sarà imbattuto in questi piccoli abitanti felini…

E chiunque abbia visto le tanto amate serie turche come “Daydreamer – Le Ali del Sogno” non ha potuto far a meno di notare la passione degli abitanti turchi per i suoi pelosetti.

Demer Ozdemir

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
error: Contenuto protetto !!